neonzine

CHI SIAMO

Neonzine è un progetto che nasce qualche mese fa dalla voglia di un gruppo di ragazzi di scrivere di ciò che più gli piace. Dopo qualche tempo dalla sua nascita, Neonzine.it viene ufficialmente riconosciuta come rivista online ed ottiene la registrazione al tribunale di L’Aquila (n° 4 del 21/02/2012). Sebbene sia ancora una piccola realtà, Neonzine mira a diventare uno spazio in cui poter trovare informazioni e riflessioni sul mondo della musica, della moda, dei viaggi, dei libri, dell’architettura e di moltri altri temi. Come ogni progetto neonato, la rivista ha bisogno di supporto ed appoggio; perciò, se volete aiutarci a realizzare questa piccola realtà, non esitate a pubblicizzarci ed appoggiarci nell’ambito dei maggiori social network.
Per informazioni e richieste scrivete a info@neonzine.it. STAY TUNED!!!

FABIANA ALOISI
“Io vivo la mia vita e scrivo di ciò che vedo”
Anna Politkovskaja

JACOPO ARPETTI
Avevo intenzione di fare il giornalista, poi abbiamo aperto questo giornale. Cerco di dirigerlo (si vede dal binocolo).
Amo i film di Spike Lee, la musica elettronica francese, gli occhiali da vista, il cibo spazzatura ed i cinema deserti.

PAOLO COLAVITA
Sono cresciuto a pane(oleoso), noise/punk/hardcore/wave & similia e weird cinema giapponese. Perpetro il culto dell’Ugo nazionale, dell’American Ghotic in ogni sua salsa e della psichedelia di stampo anglosassone. Ah, “I think punk rock, especially for me, was a big middle finger to this whole talent thing”, come diceva un vecchio saggio californiano. Ciao.

GIANCARLO CURIO
Il mio hobby preferito è studiare architettura a Roma (in cui posseggo inspiegabilmente una laurea) quando non sono impegnato con il logorante lavoro iniziato al Liceo: guardare film, serie televisive e miscellanea videografica varia di ogni genere ed età, provare a recitare in teatro e scrivere (e qualche volta girare) improbabili cortometraggi.

MARIAFRANCESCA DI ALESSANDRO
L’architettura è troppo importante per essere lasciata agli architetti. Enjoy it!

FEDERICA DIAZ SPLENDIANI
Classe 1987, Federica nasce nella fredda città dell’Aquila. Dopo una felice adolescenza passata tra amici e bagordi, diplomata al liceo classico, migra verso altri lidi.
Laureata in Lettere Moderne a Firenze, frequenta ora Filologia Moderna.
Aspirante giornalista (collabora con diversi giornali), amante di moda, musica, viaggi, lettura e gatti, blog-dipendente, passa le sue giornate tra libri, pc, cuccioli e, naturalmente, vestiti.

CARLO ALBERTO DI CARLO
22 anni. Laureato in Scienza dell’architettura, cresciuto di fronte ad Mtv ho sempre coltivato un’ immsensa passione per tutti i generi e inesistenti sottogeneri musicali che qui cerco di condividere con scarsi risultati.

SERENA DI CARLO
23 anni. Sulla carta studia Ingegneria, di fatto importuna gente con ultime uscite e re-issues.
Ha prima imparato a scrivere “sulla musica” che di musica, quando, scappando all’attenzione dei genitori, scarabbocchiava le copertine dei vinili del padre.
Per fortuna quei vinili sono sopravvissuti fino a che , a 12anni, si è finalmente resa conto che sgt Pepper non è solo un disco dalla stupenda copertina, ma un fottuto capolavoro musicale.

GIUSEPPE MARTELLA
Nato a Chieti, dopo una laurea in Lettere moderne presso l’Università degli Studi dell’Aquila, e dopo un master in traduzione presso lo stesso ateneo, attualmente vive a Roma. Svolge attività di editor e traduttore freelance. Scrive irregolarmente sul suo blog, Laboratorio di carta, e su Twitter.

MARZIA PICCIANO
Nata a Pescara, l’8 Luglio 1989.
Scienziata politica per nomenclatura universitaria, comune mortale per eccellenza, formazione classica ( forse ciò a cui più deve ). Appassionata di tutte le cose pesanti e noiose esistenti al mondo, amante della precisione e della chiarezza su tutto tranne che su se stessa, instancabile ascoltatrice di musica e storie.
Apprezza la sintesi ed il labor limae, si tiene alla larga da ampollosità e barocco.
In un epitaffio, non curante ma non indifferente.

MARIO POZONE
Nato e cresciuto a L’Aquila, vivo e lavoro a Roma.
Non scrivo alcun tipo di articolo sul sito ma do a Neonzine e ai suoi contenuti una veste grafica. Per saperne di più su
di me visitate il mio sito.

ANDREA MARTINA SPECCHIO
“Tutte le parole, pensava Connie, erano diventate vane per la gente della sua generazione;  amore, gioia, felicità, casa, padre, madre, marito, tutte quelle grandi parole erano presso che morte ora, e andavano morendo di giorno in giorno. La casa non era che un luogo dove si viveva; l’amore una cosa che non ingannava più; la gioia una parola da applicarsi a un bel charleston; la felicità un termine ipocrita usato per ingannare gli altri; il padre una persona che si godeva la vita; il marito un uomo con cui si viveva e che si cercava di tenere di buon umore. E quanto al sesso, l’ultima grande parola, non era che un nome da cocktail applicato a una eccitazione fugace che divertiva un istante e lasciava più flaccidi di prima.”
D.H. Lawrence

LUCA PAOLO VIRGILIO
Nato il 30 novembre 1984, sono cresciuto a L’Aquila.
Anticonformista per natura, idealista e viaggiatore incallito. In Giappone ho scoperto la passione per la fotografia assieme all’amore per l’Oriente. Il viaggio è per me una metafora della vita: opportunità di esplorazione, piacere della scoperta, occasione di apprendimento.
Mi interesso di questioni sociali e discipline non convenzionali. Cerco di contribuire a costruire una società migliore, che non vada per forza ad Alta Velocità.

GIULIA ZACCAGNO
Giulia scrive di arte ma quell’arte di cui parla è frutto di congetture, gusti e preferenze del tutto soggettive.
Non cerca di convincerti a tutti costi che quell’artista è un genio o che quell’altro fa pena.
Forse è per questo che, alla fine, ti ritrovi sempre a scrivere su Google il nome del Cattelan di turno che ti propone e magari ci vai anche in fissa.
(Ovviamente, se avete capito com’è fatta, vi sarete resi conto che questa descrizione gliel’hanno scritta…..)